Esse de Scartaccia

Se lei magna eppoi scarta la cartaccia
Che incartava er panino smozzicato;
Allora se pò scrive na Scartaccia
Riutilizzo la carta c’ha scartato.
Trasformo poi quer fojo accartociato:
Appenno un naso finto sulla faccia
Che me permette de parlà sfacciato
Così sò pronto pe la figuraccia.
Io ce gioco e me godo ‘sta vitaccia
A pensà ch’era solo carta straccia.

12 febbraio 2012
Leone Antenone detto Scartaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *