Fiore de Giovinezza

Fiore de Giovinezza sei un amore
ma nun scordà che tutta sta bellezza
appassisce e sparisce lo spendore.
Sfiorisce come un fiore, basta un gnente,
è la natura che te fa er favore
de fatte sentì tutto sorprendente.
A vorte a chi è piacente fa no sconto
e a te, te lo farà sicuramente
ciavrà de certo un certo tornaconto.
È quanno ariva er conto la tristezza
perché pe quanto ognuno pò èsse pronto
nessuno vò pagà co la bellezza.

10 febbraio 2017
Leone Antenone detto Scartaccia
poeticamente tratto da “Sonnet 126
di William Shakespeare
opera depositata su Patamu.com
e rilasciata con licenza CC BY-ND 4.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + quattro =