La prima volta

Bella sei bella me viè er batticore!
Inseguo un sogno nun ciò più pensieri,
coro veloce da perdece er fiato
in equilibrio, semo io e te.
Coremo insieme, giramo er palazzo
liberi e soli de fronte a la luna
e ciò er fiatone, e me sento ribelle.
Tento de corsa na strada diversa
torno all’indietro e riparto da capo
a cavallo de la mia bicicletta.

24 gennaio 2017
Scartaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × 4 =