Partitura

Ma che dici? Ma quale litania…
Te … Te sei come un canto, anzi un ber canto…
Te sei un assolo ricco d’armonia;
ma allora perché tanto disincanto?
Forse è quarcosa che senti ner canto
ma nun sta a sentì le parti separate,
perché è la somma che te fa no schianto:
Te mica pòi avè note stonate.
Flauti soffiati, corde pizzicate,
fiati e archi te fanno compagnia
tutte le parti sò bene accordate
musica, de na bella melodia.
Te fa er concerto che io ner frattanto
sto zitto, sento e rimango de’ncanto.

12 ottobre 2017
Leone Antenone detto Scartaccia
poeticamente tratto dal “Sonnet 8
di William Shakespeare
opera depositata su Patamu.com
e rilasciata con licenza CC BY-ND 4.0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + 11 =