Strafottìna

Oramai nun sò più li tempi sani
nun ce se guarda in faccia co nessuno
la mente sballa fa pensieri strani
eppoi la mano ammazza uno pe uno.
Così Tarquinio s’aggiusta li piani
e regna cor sospetto e la ruganza;
Roma casca tra er troppo e l’abbondanza.

Superbia
Lucio Tarquinio
07 gennaio 2020
Leone Antenone detto Scartaccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *