Er Somarello der Presepio

Somaro? Sò un equino lumacone

cor vanto d’un incarico profonno,

pe via che faccio da termosifone

ar sovrano più povero der monno.

 

Servo quer Gesùcristo bonaccione

che portò la parola a lo sprofonno:

Quello che da la pace a le persone

Quello che da speranza ar vagabonno. 

 

J’ho inteso dì “Giustizzia, Fratellanza…”,

e un sacco de parole pronunciate

pe regalavve un’ogna de speranza.

 

Parole vive dentro ar core mio,

parole che vojantri ve scordate…

Eppoi dite che l’asino sò io!

Dal Tempo, 24 dicembre 1988

Giorgio Roberti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: