Temperànza

Temperànza [dal lat. temperantia, der. di temperare nel senso di «moderarsi, osservare la giusta misura»; nei sign. ant., è tratto direttamente da temperare].1. a. Nell’etica classica, virtù che permette l’uso equilibrato dei piaceri corporei, conformemente alla retta ragione; nella teologia cattolica è una delle quattro virtù cardinali; nell’uso comune è intesa soprattutto come moderazione nel … Continua a leggere Temperànza

Dialogo Estivo

EstateEr cielo sgrulla pioggia a catinellepoi sbianca mette a ninna er solleonel’arietta imbruna e se veste de stelle.Tintarella de luna. Mo torna l’afa e la luna stupitade sta mascherata, se spostasur mare, speranno che affoghier male de chi creded’esse normale. Estate n.2E’ sempre la storia vecchia e baccucca,se scappa verso ‘na bella occasionema è solo … Continua a leggere Dialogo Estivo

Lucio Giunio Bruto

La storia di Lucio Giunio inizia con l’assassinio del fratello Marco Giunio da parte del Re Tarquinio: temendo Lucio di fare la stessa fine, si mascherò impersonando la parte dello sciocco (Bruto), rivelando così la scaltrezza che, tra l’altro, gli permise di essere ricordato come il fondatore della Repubblica. La leggenda racconta che accompagnò i … Continua a leggere Lucio Giunio Bruto

Litanie della Pace

Signore, pietàCristo, pietàSignore, pietà Da ogni odioliberami, Gesù.Da ogni invidia e gelosialiberami, Gesù.Da ogni risentimento e rancoreliberami, Gesù.Da ogni rivalsaliberami, Gesù.Dall’aggressività e dall’irascibilitàliberami, Gesù.Dal giudicare e dal condannareliberami, Gesù.Da ogni pigrizia e mollezzaliberami, Gesù.Dalla critica e dal pettegolezzoliberami, Gesù.Dalle chiacchiere e dai giudizi affrettatiliberami, Gesù.Dall’orgoglio e dall’ostentazioneliberami, Gesù.Dalla mia permalositàliberami, Gesù.Dal piangermi addossoliberami, Gesù.Dal volermi … Continua a leggere Litanie della Pace

Supèrbia

Supèrbia [dal lat. superbia, der. di superbus «superbo»].Esagerata stima di sé e dei propri meriti (reali o presunti), che si manifesta esteriormente con un atteggiamento altezzoso e sprezzante e con un ostentato senso di superiorità nei confronti degli altri. Nella teologia cattolica, uno dei sette vizi capitali, consistente in una considerazione talmente alta di sé … Continua a leggere Supèrbia

Accìdia

Accìdia [dal gr. ἀκηδία «negligenza», comp. Di ἀ– priv. e κ ῆ δος «cura», assunto nel lat. tardo come acedia e acidia].Inerzia, indifferenza e disinteresse verso ogni forma di azione e iniziativa. Può riferirsi all’esser pigro e quindi anche all’atteggiamento, al comportamento di chi è naturalmente pigro nell’agire, nell’operare, o anche soltanto nel muoversi. Più … Continua a leggere Accìdia